Quante e quali tasse pagheremo in Norvegia per il 2017? Qui trovi spiegato come funziona il sistema fiscale norvegese e, soprattutto, come fare ad ottenere un rimborso delle tasse pagate in eccesso.

Eh sì, ce ne dimentichiamo: la maggior parte di coloro che lavorano o studiano in Norvegia non controlla quali detrazioni sono state applicate alla loro dichiarazione dei redditi. Prova a dare un’occhiata al tuo Selvangivelse e accertati di aver ricevuto tutti i benefit ai quali hai diritto! Qui trovi alcuni consigli appositamente pensati per te, caro expat!

La Norvegia impone ai contribuenti un’imposta sul reddito tra le più esose al mondo e appartiene al cosiddetto "sistema scandinavo", vale a dire un sistema di doppia imposizione fiscale. Ciò significa che il reddito da lavoro e da pensione è tassato su base progressiva, mentre i capitali (i redditi derivanti da immobili o interessi, anche all'estero) sono sottoposti a una tassa fissa.


Se sei considerato residente in Norvegia, pagherai tasse sia sul reddito norvegese, sia su quello nel tuo paese d’origine, anche detto locale. I non residenti, invece, (i quali trascorrono meno di 183 giorni consecutivi nel paese) pagheranno solo le tasse sul reddito guadagnato in Norvegia.


Una volta arrivato in Norvegia, dovrai richiedere un numero di identità nazionale (NIN), un numero univoco utilizzato dalle autorità legali per una serie di scopi, tra cui le imposte sul reddito. Nel caso di permanenza inferiore ai 6 mesi, ti verrà assegnato un numero D.


Ogni dipendente o lavoratore autonomo avrà bisogno di questo codice per richiedere la Tax Card, o l’Exemption Card, documenti elettronici in cui è registrata la categoria alla quale appartieni e l’ammontare delle tasse che ti sarà detratto dal salario lordo; questo importo è anche denominato detrazione fiscale. Se pensi di non poter guadagnare più di 55.000 NOK, puoi direttamente presentare richiesta per una Exemption Card. In questo modo il tuo datore di lavoro non detrarrà alcuna somma perché rientrerai nella soglia denominata in Italia “reddito minimo”.


L'anno fiscale in Norvegia inizia il 1 gennaio e termina il 31 dicembre. Il sistema funziona in modo preventivo: a partire dal 4 aprile si riceve una dichiarazione dei redditi, vale a dire il modulo Selvangivelse, che riprende il tuo reddito, la tassa che hai pagato e, infine, il debito che hai dall'anno precedente. In caso di debito, il nostro suggerimento è di ricalcolare quanto devi al governo norvegese e accertarti che non ci siano errori nel calcolo.


Una volta ricevuto il tuo Selvangivelse, bisogna controllare tutte le tue informazioni e le detrazioni fiscali applicate al tuo caso; quindi, infine, rispedirlo entro il 30 aprile. Nel caso in cui tu abbia pagato più tasse del dovuto, puoi richiedere un rimborso delle tasse. Se pensi di non poter inviare il documento prima di quella data, è possibile ottenere un'estensione fino a 1 mese (quindi fino alla fine di maggio) ma dovrai comunque richiederlo entro la fine di aprile.


L'amministrazione fiscale norvegese ti consente di richiedere un rimborso fino a 3 anni dalla fine del periodo di dichiarazione dei redditi, ovvero il 30 aprile 2018. Ciò significa che se hai presentato domanda prima del termine, avrai diritto al rimborso dell'imposta dall'anno fiscale 2015.


È molto importante controllare e presentare la dichiarazione dei redditi nel modo giusto. Prima di tutto, fai attenzione al tuo stato civile, al tuo stato di famiglia, al tuo reddito totale durante l'anno, all'assegno per la cura dei figli perché potrebbe essere esteso in alcuni casi. La Norvegia consente detrazioni speciali per gli stranieri e, nel caso in cui tu lavori in mare, per almeno 130 giorni durante l'anno fiscale, hai diritto a un regime fiscale speciale.


Una volta restituita la dichiarazione dei redditi, riceverai una valutazione fiscale, Tax Assessment, a partire dal 27 giugno. Qui potrai scoprire se devi dei soldi alla Norvegia o, in caso contrario, se è la Norvegia a doverti un rimborso delle tasse. Tuttavia, se non sei sicuro di quante tasse hai pagato nella tua valutazione fiscale, puoi richiedere una revisione del tuo caso, ma ci vorranno più di 4 mesi.


Molte persone si arrendono prima di iniziare qualsiasi calcolo o richiesta di valutazione; fortunatamente si ha ancora tempo per correre ai ripari. Puoi presentare domanda con Dendax ed essere sicuro di ottenere il tuo rimborso con facilità e velocità. Prova adesso a calcolare gratuitamente un'immediata stima del rimborso delle tasse: è gratuito, veloce e testato!

REGISTRATI

Archive

2019

2018

2017