Congedo di maternità, paternità e parentale? Di seguito un’analisi su 7 paesi europei, le loro politiche per la famiglia e gli assegni per il supporto ai minori.

In che modo le politiche familiari cambiano attraverso l'Europa? Chi ne ha diritto e per quanto tempo? Scopri quali paesi sono i migliori in campo di congedo parentale. In questo articolo si confronteranno Austria, Germania, Paesi Bassi, Italia, Islanda, Belgio e Norvegia in una panoramica completa che spiega quali sono le leggi locali e in che modo differiscono attraverso la vecchia cara Europa.

Innanzitutto, mettiamo in chiaro l'argomento: se sei un lavoratore, hai molte probabilità di ricevere un periodo di congedo dal lavoro, prima e / o dopo la nascita di tuo figlio.


Mentre negli Stati Uniti nessuna legge garantisce i pagamenti ai neo-genitori, la maggior parte delle altre nazioni fa il contrario, prescrivendo un periodo obbligatorio e pagato di pausa dal lavoro affinché il genitore si prenda cura del neonato.


Madri e padri possono richiedere un congedo di lavoro, dipendenti o autonomi che siano, ricevendolo durante la gravidanza o dopo aver dato alla luce il bambino. In alcuni Paesi anche in caso di adozione.


Oltre al parental leave, ogni Paese prevede un benefit o supporto per ogni figlio minore (in alcuni casi fino ai 25 anni). I cosiddetti assegni familiari sono un sostegno per le famiglie o i single che hanno un figlio o più di uno. Da notare che le misure di aiuto alle famiglie con figli (assegni familiari) possono essere diverse nello stesso Paese e, in alcuni casi, sono pagati indipendentemente dal salario o dalla nazionalità dei figli. In questo articolo, proviamo a confrontare come le famiglie crescono in 7 diversi Paesi europei, iniziando dai congedi di maternità, paternità e per entrambi!


Politiche di congedo familiare

Il congedo di maternità esiste in Europa già dal 1800 e copriva un minimo di 14 settimane di ferie, pagate in media a due terzi dello stipendio del lavoratore. Oggi, più di 50 paesi nel mondo offrono sei mesi o più di congedo di maternità retribuito. Alcuni di questi Paesi offrono persino un congedo di paternità retribuito per 14 settimane o più.


Negli ultimi decenni è emersa una nuova formula: il congedo parentale. È un periodo che può essere richiesto da entrambi i genitori, prima e dopo la nascita, per aiutare la coppia a condividere sforzi e responsabilità. Fu creato nei Paesi scandinavi e si sta diffondendo molto in tutte la altre Nazioni.


A seconda dello Stato, è più o meno esteso: nel caso dei nostri 7 Paesi, passa da 59 settimane in Norvegia a 10 mesi in Italia o 26 volte l'orario di lavoro settimanale nei Paesi Bassi. Dato che ogni Paese mantiene regole e quantità di denaro diverse, ti suggeriamo di dare un'occhiata a ciascun sito web ufficiale per informazioni specifiche.


In tutto il mondo, le attuali politiche di congedo familiare cambiano a seconda della legge statale.

Nel grafico, un breve riepilogo del congedo di maternità e paternità contato in settimane. Si noti che l'Italia e l'Olanda consentono ai padri un congedo di paternità di soli 2 giorni, anche obbligatorio, mentre in Germania e Austria nessuno.


In ciascuno di questi Paesi, donne e uomini devono aver lavorato e versato contributi previdenziali per un certo periodo per poter beneficiare dell'indennità di maternità o paternità. A volte, si possono contare come giorni lavorativi anche i periodi di lavoro all'estero.


Parental Leave Data in 7 European countries


A quanto ammontano i pagamenti per il congedo parentale nel tuo Paese?

Di solito, queste indennità si basano sull'occupazione precedente o, in alcuni casi, sui contributi di sicurezza sociale e sono generalmente pagate dai fondi di assicurazione e assistenza sanitaria pubblica.

In molti stati membri dell'UE, è il 100% del salario.

Nei Paesi Bassi (100% dello stipendio) viene pagato dai datori di lavoro che in seguito ricevono un rimborso dai fondi statali.

Così in Italia, l'80% del tuo precedente stipendio viene pagato dal datore di lavoro che poi lo vedrà rimborsato dall'assicurazione sanitaria pubblica (INPS), o dai fondi privati in caso ​​di associazioni professionali.

In Norvegia è pari al 100% o all'80% del salario precedente, a seconda della durata della prestazione parentale.

L'Islanda paga l'80% del precedente stipendio ad entrambi i genitori per almeno 12 settimane.

Le madri in Austria e in Germania ricevono stipendi completi per un periodo limitato di 14 settimane, mentre in Belgio ricevono l'80% della retribuzione precedente per 70 giorni.

Va notato che la percentuale diminuisce in alcuni casi dopo il periodo obbligatorio.


Indennità per i figli / Assegni familiari

Non meno importanti, queste sette nazioni consentono a ogni famiglia o genitore single di sfruttare il fondo speciale di sostegno.

L'indennità per figlio, indicata anche come assegno per i figli o assistenza ai figli, varia ampiamente da un paese all'altro, a seconda del tipo di sostegno, dello stato civile dei genitori, del numero di bambini e della loro età.


Ad esempio, se hai due bambini a tuo carico e lavori nei Paesi Bassi, puoi ottenere un assegno dal governo olandese, il Budget Kindgebonden, che è di € 2040 all'anno! Inoltre, puoi richiedere un altro assegno, il Kinderbijslag, che va da € 201 a € 287 ogni 4 mesi, a seconda dell'età del bambino.


Qui riprendiamo la somma minima che puoi richiedere per ciascuno dei nostri paesi di riferimento: la somma di denaro mensile versata per un bambino che ha dagli 0 ai 3 anni.

Per avere maggiori info su quali benefit poter richiedere per i propri figli, clicca sul Paese che ti interessa.



Paesi

Ammontare dell'assegno familiare(€)

Germania

192

Austria

111,80

Paesi Bassi

145

Belgio

92

Italia

138

Islanda

150

Norvegia

189


Come detto prima, la somma si differenzia in base a molteplici fattori: l'età di tuo figlio, la spesa per l'assistenza all'infanzia, lo stato di famiglia ... Avvolgere tutte queste informazioni in poche righe non sarebbe sufficiente! Se sei un genitore all'estero, la probabilità di ricevere una certa somma di denaro per i tuoi figli è estremamente alta, ma molti espatriati dimenticano di richiedere il loro contributo!
Dendax può assistere nella preparazione e presentazione della domanda di sussidio per i figli. Calcoleremo quanti soldi puoi richiedere, anche se non hai fatto domanda negli anni precedenti! Prova a calcolare la somma che ti spetta in modo facile, veloce e GRATIS!

REGISTRATI

Archive

2019

2018

2017