Alla ricerca di un lavoro in Austria? Non dimenticare il tuo Lohnzettel per ottenere il rimborso dell'imposta sul reddito!

L'Austria ospita oltre un milione di stranieri che lavorano in vari settori. Mentre l'economia cambia, anche la domanda di lavoro si diversifica. Eppure, il settore del turismo resta uno dei più floridi per trovare un lavoro facile e stagionale. Capita ad ogni modo di incorrere in dubbi sulla dichiarazione dei redditi e sul rimborso delle tasse: qui spieghiamo cosa fare per lavorare in Austria nel rispetto delle leggi locali.

L'Austria sta lentamente migrando da un industria di tipo pesante a un mercato del lavoro più orientato ai servizi. Fortunatamente, nuovi posti di lavoro nel settore dei servizi, nel marketing e nel settore delle tecnologie dell'informazione compensano altre perdite di posti di lavoro. Dopotutto, l'Austria sostiene fortemente gli imprenditori e, in effetti, aprire un’impresa oltralpe è diventato molto più facile anche rispetto agli scorsi anni.

Tuttavia, se siete alla ricerca di un lavoro stagionale, il modo più facile per chi è agli inizi è di guardare al settore del turismo, soprattutto se si sa parlare più di due lingue.

La differenza tra questo e altri settori dell’economia in Austria è che di posti di lavoro se ne possono trovare soprattutto al di fuori delle grandi città: in campagna o nelle famose località sciistiche dell'Austria. Le zone a più alta concentrazione di turismo in Austria sono la Carinzia (Kärnten), il Tirolo (Tirol), Salisburgo, la Stiria (Steiermark) e, ultima ma non meno importante, Vienna (Wien).

Il modo migliore per cercare lavoro è farlo sul posto e tramite piattaforme online. Come sempre con Internet ci si confonde: come scegliere quale sia il sito di ricerca lavoro migliore in Austria? Nessun problema, abbiamo compilato una breve lista dei siti di lavoro più popolari in Austria:

  • www.jobpilot.at è uno dei siti di lavoro più visitati in Austria. Puoi creare qui il tuo profilo e ricevere inserzioni settimanali di nuove offerte di lavoro corrispondenti ai criteri che hai specificato.
  • www.derstandard.at/stellenmarkt Il noto quotidiano Der Standard offre qui migliaia di nuove offerte di lavoro ogni giorno. Puoi cercare in base alla regione austriaca specifica e al tipo di lavoro che preferisci (Stage, a tempo pieno, part-time).
  • www.dermarkt.at è anche esso di un giornale, il Kleine Zeitung. Molti degli annunci presenti sul sito provengono da agenzie interinali.

Oltre a questi, l'AMS (Arbeitsmarktservice) è un'istituzione governativa preposta all’aiuto nella ricerca di un lavoro. Inoltre, l’AMS ha a disposizione un elenco di posizioni aperte, continuamente aggiornato in particolare per i lavori relativi al turismo. Tenete a mente che i contratti nel settore dell'ospitalità saranno sempre per un periodo di tempo limitato (un paio di mesi), che la richiesta di lavoratori è alta in estate (tranne che per le stazioni sciistiche) e bassa in inverno.

Quante tasse pagherai a fine anno nella tua dichiarazione dei redditi in Austria?

L'imposta sul reddito austriaco va dallo 0% fino al 50% dello stipendio, ma generalmente gli expat pagano il 25% sul loro salario mensile. Insieme ai contributi delle assicurazioni sociali, l'imposta sul reddito viene detratta dalle retribuzioni dei dipendenti e viene trasferita all'autorità dal datore di lavoro. Le imposte sul reddito sono anche denominate imposta sugli utili (Lohnsteuer). L'imposta è un pagamento anticipato sulla tassa annuale, che è finalmente risolta solo con la valutazione tassa annuale (Arbeitnehmerveranlagung, in precedenza Lohnsteuerausgleich) corrispondente alla dichiarazione del contribuente. La scadenza per dichiarare i tuoi redditi è il 30 aprile dell'anno successivo in cui hai lavorato.

Varie spese possono essere detratte con la dichiarazione dei redditi, oltre a somme forfettarie, le indennità deducibili dalle tasse. Tra questi:

  • indennità unica del capofamiglia
  • assegno per il genitore single
  • assegni familiari
  • indennità forfettaria per i pendolari
  • spese professionali (ad esempio spese di viaggio)
  • seconda casa se necessaria per il lavoro
  • spese straordinarie (ad esempio le spese ospedaliere)
  • a partire dal 2009: le spese sostenute per i bambini (per esempio il dopo-scuola o l’asilo nido)

Ricalcola e rimborsa l’imposta sul reddito!

Qui trovi tutte le informazioni necessarie su come rimborsare le tasse in Austria. Prova a ricalcolare la tua tassa sul reddito e scopri se hai diritto a un rimborso delle tue tasse in Austria! Il nostro calcolatore è veloce, testato e GRATUITO.

REGISTRATI

Archive

2019

2018

2017